Immagini in tasca

 

‘Immagini in tasca’ è un progetto fotografico proposto da Mario Cresci al comune di Savignano sul Rubiconee volto alla creazione di un proprio taccuino, nella forma di un Moleskine, un piccolo libro formato da poche pagine.

Le pagine del Moleskine sono lo spazio di contenimento di uno dei principali requisiti linguistici della fotografia: quello narrativo, costituito da immagini fisse che raccontano in sequenza, microstorie personali, appunti visivi, idee, progetti e scritture minime che sono alla base della costruzione di senso.

Le mie immagini raccontano la socialità nel paese di Savignano e raccolte nella casa di riposo e nel circolo ricreativo per anziani.

Queste microstorie non hanno né inizio, né fine, e proprio come le frasi sui taccuini sono appunti, piccoli, ma importanti, ‘opere aperte’, sguardi pronti a sorprenderci ed essere sorpresi.